San Miniato. Il Borgo del Tartufo.


Meta turistica lungo la Via Francigena

San Miniato è una caratteristica cittadina toscana dalla morfologia tipicamente medievale. Situata sopra un'altura naturale, dalla quale si domina la valle dell'Arno, l'antico borgo conserva ancora intatto tutto il suo antico fascino, costituito di strade e vicoli che si snodano sinuosamente per tutto il centro storico; angoli pittoreschi, monumenti, chiese, palazzi storici e scalinate che collegano un borgo disposto su più livelli, per culminare con il verde pianoro della "Rocca di Federico II", su cui si erge la sua caratteristica torre (tanto cara ai sanminiatesi), dalla quale si gode di una vista panoramica a 360° sull'intero territorio circostante.

San Miniato sorge in una posizione strategica: a metà strada tra Pisa e Firenze, in un'area che vede facilmente raggiungibili le altre città d'arte per eccellenza come: Siena, Volterra e San Gimignano. A pochi chilometri la costa Toscana con il suo bel mare, i porti di Livorno e Piombino, gli aeroporti di Pisa e Firenze e la rete autostradale la rendono luogo ideale come base di partenza per un turismo storico, culturale, naturalistico ed enogastronomico. Siamo vicini all'area del Chianti e Bolgheri; San Miniato stessa è culla di piccole ma importanti aziende vitivinicole di alta qualità, che meritano sicuramente una visita e una degustazione in cantina. Storicamente il luogo ha sempre rivestito un'importanza strategica fondamentale, lo testimonia il fatto che da qui passava, e passa tuttora, l'antica "Via Francigena": arteria di pellegrini in tempi lontani, oggi rappresenta una delle principali via di collegamento di quel turismo itinerante che, è proprio il caso di dire, sta prendendo sempre più piede.

Potremmo star qui ad elencare tutte le qualità di questa cittadina e dei suoi dintorni, ma non avremmo ancora detto praticamente nulla se non aprissimo un discorso a parte per quello che riguarda il tartufo, ed in particolare il tartufo bianco pregiato (Tuber Magnatum Pico) di San Miniato, indiscusso volano per l'economia di tutta l'area. Proprio qui si può trovare infatti una delle varietà di tartufi più apprezzate d'Italia; se non il più buono in assoluto, come sostengono alcuni; sicuramente di pari livello rispetto a quello piemontese. San Miniato è conosciuta in tutto il mondo proprio per la profumatissima qualità dei suoi tartufi e per la "Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato", tradizionale evento enogastronomico che va in scena tra Novembre e l'inizio di Dicembre. La manifestazione (inizialmente conosciuta come "sagra del tartufo"), vanta una tradizione di quasi mezzo secolo. La scoperta di recenti documenti attesta inoltre alla cittadina il primato assoluto per il "tartufo più grande del mondo" mai ritrovato (in origine erroneamente attibuito ad altre zone, per decenni). Qui al Pepenero potrete sempre assaggiare piatti a base di tartufo fresco di stagione proveniente al 100% da questo territorio; naturalmente "il re dei tartufi" è il bianco pregiato ed il suo periodo di raccolta è il tardo autunno, ma durante tutto l'anno si possono degustare piatti a base di altre varietà di tutto rispetto, come il primaverile e molto apprezzato tartufo marzuolo.

PEPENERO Ristorante · Via IV Novembre, 13 56028 - SAN MINIATO (PI) - ITALIA - Phone: +39 0571 419523 - Mobile: +39 346 7490241 - Email: info@pepenerocucina.it